Il sorriso negli occhi

20170206_1059161La felicità è nell’anima , è dentro di sè, nel profondo,  e la si trova quando si ha l’equilibrio in se stessi e s’impara ad amarsi…lavoro lungo, intrinseco, talvolta doloroso ma il risultato è impagabile. Una rinascita interiore, una forza che sostiene ogni evento esterno che attira le persone giuste, allontana gli eventi sbagliati e fa fare le scelte favorevoli.

Obiettivo raggiunto : serenità e luce che arriva dagli occhi che sorridono alla vita!!

Tu..sei felice?

Annunci

Autore: yourborderline

lavorare fa male alla salute

31 thoughts on “Il sorriso negli occhi”

  1. Se ci guardiamo attorno vediamo poche persone con occhi vivi, sorridenti. Non parliamo poi delle espressioni della bocca…
    Se sono felice? Alti e bassi come è la vita, ovvero “yin e yang”. L’importante è reagire, essere nel movimento, accettare le situazioni e correggere il tiro 🙂

    Liked by 3 people

        1. E’ vero, una delle cose che mi aveva toccata di più in Senegal era stato il sorriso dei bambini che ti venivano incontro per chiederti caramelle, biro, quaderni…una volta un bimbo mi ha chiesto un “gros ballon” con due occhi che irradiavano luce e un sorriso a 72 denti!

          Liked by 3 people

  2. Citando le parole di Yogananda “Cercare la felicità al di fuori di noi stessi è come cercare di prendere al laccio una nuvola”…..per me questa frase racchiude tutto. La felicità è uno stato mentale, è un assetto del cuore.
    Sì è un lavoro, ci vuole impegno per essere felici, perché la felicità richiede buona salute, una mente efficiente e presente, una vita prospera, un lavoro che appaga e nutre, e la saggezza per realizzare il tutto, con un pizzico di calma e serenità interiori. E tutto questo si costruisce giorno dopo giorno, mattone sopra mattone….e sì le persone felici emanano luce dagli occhi!

    Liked by 1 persona

    1. Ieri ho pescato questa carta tra le 108 carte dei Semi di Saggezza del Cristo di Daniel Meurois:

      “La soluzione per la felicità non si trova nel concetto di perdita e di acquisizione; la felicità è uno stato di offerta nel quale già è costantemente immersa la parte più pura del vostro essere, uno stato che non comporta nessun senso di mancanza o di esaurimento. E’ uno stato di abbondanza del cuore…ed è infinito, perché vi dico che colui che si concede di rivelarlo dentro di sé non avrà nulla da difendere, giacché nulla gli appartiene…E nulla gli appartiene per il semplice fatto che egli sente e sa di essere presente in ogni cosa, condividendo tutto con tutto”

      Liked by 1 persona

        1. Si, ma non sono semplici la libertà e l’affrancamento dalle cose materiali o dalle altre persone….bisogna avere molta consapevolezza di sé e dei propri meccanismi, vederli, accoglierli, comprendere come ci tengono imprigionati e scegliere di diventare esseri liberi…e spesso la libertà fa paura, disorienta….

          Liked by 1 persona

I commenti sono chiusi.