“L’essenziale è invisibile agli occhi”

iceberg-471549__340

Cit da “Il piccolo principe”.

Cosa ne pensate? E’ proprio vero che ci fermiamo alla superficie delle cose senza vedere la loro essenza, senza volerle approfondire ?

Se questo succede qual è il motivo? Forse abbiamo paura di vedere davvero la verità ? O forse siamo presi in una realtà costruita da altri e di cui non siamo completamente consapevoli?

Advertisements

Autore: yourborderline

lavorare fa male alla salute

25 thoughts on ““L’essenziale è invisibile agli occhi””

  1. Sono andato molte volte oltre le apparenze, serve per essere liberi e poi sono insegnamenti marziali. 😀
    Non ho mai vissuto in realtà costruite dagli altri. La mia Vita è mia è stop… è reale! 🙂

    Liked by 1 persona

      1. Non mi conosci, non sono come gli altri. Sono sempre stato di sani principi, mai stato un pezzente o una pecora come tanti altri. Io vivo e vivo bene, sono un Guerriero e con Cultura e competenze (sempre in espansione). Non temo nessuno, non sopporto codardia e ignavia. Mi chiamano Gengis Khan (soprannome marziale) ed ho vissuto tanto, sia bello sia brutto ma ho vissuto, facendomi il culo come pochi e sentendo una fierezza che solo chi lotta può capire.
        Quindi si, più che sicuro.

        Mando avanti un’intesa a 3, non è roba di tutti… è roba di chi ha imparato a scegliere bene cosa fare…su tutto. 😉

        Liked by 1 persona

          1. Si ma non cambia il fatto che non sono come gli altri. Ci vuole ben altro credimi. Io rispondo sempre a tono, a parole sono anche peggio.
            Non montarti, io sono una Roccia…di quelle che non si scalfiscono. Non mi chiamerebbero con quel nome altrimenti (un grande leader, che ho sempre ammirato).
            Ho imparato ad avere le idee chiare e si impara sempre.

            Sono una persona molto dolce e buona ma mai ingenua o fessa. 🙂

            Liked by 1 persona

  2. Credo che ci sia un momento per essere lievi ed un altro per sprofondare nelle cose. L’importanza dovremmo darla noi alle cose/persone e non assorbire input vari che ci arrivano da ciò che ci circonda. Mica semplice, né per impegno, né per volontà. A volte è più semplice fare spallucce ed andare avanti. O indietro, insomma.

    Liked by 2 people

      1. Io mi chiamo Agnelli, quindi difficoltà doppia… Ahahaha!! Battute a parte, è bello non essere “mainstream” con il pensiero. Rimane il limite di non precipitare in un nichilismo elitario da bastiancontrari a tutti i costi. Che poi una mattina ti svegli vegano. :p

        Liked by 2 people

  3. Sì a volte è vero che ci fermiamo alla superficie, e questo può dipendere da infiniti fattori….certo andare in profondità richiede la determinazione, oltre che di farsi domande, anche di affrontare ciò che l’altro o la situazione ci sta riflettendo di noi, e se queste sono paure o fragilità, non sempre siamo disposte a vederle, perché ci vuole tanto coraggio per vederle ed attraversarle.

    Liked by 1 persona

  4. “Il piccolo principe “è un libro colmo di poesia che vuole fare risaltare valori senza tempo: la speranza, la ricerca del nostro senso più profondo, l’amicizia. …e soprattutto sprona alla generosità, all’avere cura degli altri. Nel libro il principe scopre questi valori attraverso un viaggio che diventa a poco a poco un vero e proprio percorso di crescita e di maturazione: è come un pellegrinaggio di ricerca. Il protagonista è un bambino perchè è più capace dei grandi di cercare e di vedere quello che è veramente essenziale.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...