Fluidità

A volte, quando torno a casa la sera, stanca, dopo giornate che iniziano all’alba senza pausa e sembrano non finire mai , mi piacerebbe trovare un ambiente sereno e , come dico io, fluido dove sorridere, coccolarsi e rilassarsi…talvolta succede di trovare sintonia, armonia, apertura da parte di tutti i membri , talvolta , al contrario, il mio compito di madre e compagna comincia proprio al mio rientro. Braccio di ferro con le mie figlie che, per me ormai considerate “grandi”, tendono invece a sviare i piccoli doveri e le piccole regole che cerco sempre di mantenere: apparecchiare, sparecchiare, asciugare i piatti, mettere a posto la propria stanza, cenare insieme, posare i telefonini…e così via. In alcuni casi mi sento frustrata perchè devo ripetermi in continuazione con poco appiglio su di loro. Fortunatamente non mollo e quindi riesco ad ottenere ciò che per me è giusto : il contributo che ognuno di noi deve mettere in casa . Ma la mia domanda è: non sarebbe più facile fare tutto nella scioltezza, senza ripetizioni, nervosismi e polemiche?

Annunci

Autore: yourborderline

lavorare fa male alla salute

23 pensieri riguardo “Fluidità”

  1. Sono perfettamente d’accordo con te, sarebbe davvero tutto più facile se le cose fluissero. Ma le relazioni sono una delle cose più impegnative che esista proprio perché siamo esseri umani, con i nostri squilibri, la nostra emotività, i nostri umori e ormoni…..non abbiamo voglia di fare questo o quello, arriviamo stanchi e stremati dalle nostre giornate infinite, abbiamo le nostre idee di come vorremmo fosse qualcosa…inoltre il compito di una donna e più nello specifico di una mamma è sempre stato quello di far partire la fluidità tenendo però l’energia, lo spazio, cadenzando i tempi dell’intero nucleo famigliare….insomma mai rilassarsi, mai abbassare la guardia….a mio avviso è quello che deve cambiare. Se ognuno nel suo piccolo si prende la responsabilità di fare anche solo una cosa, sarebbe davvero tutto più semplice e fluido. Ma quanti di noi nel nostro piccolo, singolarmente, all’interno della nostra vita lo fa quotidianamente, sempre con lo stesso entusiasmo, la stessa gioia, anche se la cosa è ripetitiva, noiosa, poco interessante? Se impariamo a farlo per noi, allora lo possiamo fare fluidamente anche per un gruppo, che sia il nucleo famigliare, oppure quello amicale, o una comunità….questa è l’energia dell’Era dell’Aquario in cui stiamo vivendo, ma davvero ancora pochi esseri umani sono allineati a questa energia.

    Piace a 1 persona

  2. È quell’esercizio che come genitori siamo tenuti a svolgere, anche se ormai mi sembra che molti trovino meno stressante mollare la presa. Dalla mia esperienza con due figlie ormai ultratrentenni ti posso dire che sono contenta di aver dato loro modo di sperimentare, anche con polemiche e qualche tensione, una certa disciplina (chiamiamola pure così)

    Piace a 1 persona

      1. Mah! Il giusto in assoluto non esiste e a cercarlo con troppa insistenza si inciampa proprio in quegli errori che si vorrebbe evitare. Bisogna mettere in conto di sbagliare, l’importante è rendersene conto.
        Non essendoci regole precise nel modo di fare/essere genitori, perché ogni comportamento è filtrato dalla nostra storia e della nostra personalità, dubitare e interrogarsi sulle scelte è inevitabile. Ciao e auguri

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...