Zia Mordilla

Donna dagli occhi spenti

anima altrove

mente offuscata

fantasmi

paure

turbata da te stessa

dal tuo passato

dal tuo presente

dalla tua malattia

sofferenza visibile

nelle tue mani

rigide

nodose

nei tuoi arti inamovibili

nelle tue parole che non escono più

inanime

vegeti

attimi di lucidità

che ti colgono impreparata

e ti buttano nel tuo terrore

irriconoscibile

mentre i ricordi affiorano nei miei occhi

di te bella, intelligente, colta, elegante

ti guardo e non ti riconosco

dove sei finita mia adorata zia?

Autore: yourborderline

lavorare fa male alla salute

7 pensieri riguardo “Zia Mordilla”

  1. Oltre ad essermi commossa…..penso che non ci sia mai stata la nostra zia Mordilla. Io provo un dolore indescrivibile ogni volta che la vado a trovare e la vedo in stato vegetativo su una sedia a rotelle o sul letto, con lo sguardo atterrito e perso nel vuoto, spento, la bocca aperta, il corpo chiuso e irrigidito. Mi sta insegnando molto, mi sta insegnando ad amarmi e ad amare la vita, a creare una connessione cosciente su chi sono io e cosa voglio per me, a seguire ciò che fa gioire il mio cuore e ciò che nutre la mia anima. In fondo lei non è mai stata felice, e mai cosciente della sua bellezza, della sua intelligenza, cultura e dei suoi talenti. E’ un pò come se per tutta la vita avesse scelto di nutrire solo la sua parte debole e fragile senza dare ascolto alla parte forte e di luce.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: