Scavarsi dentro — Poesie Stralciate

(15 giugno 2003 – n° 921) Scavarsi dentro come il becchino la fossa, retrocedere passo dopo passo, affondare nel liquido amniotico della conoscenza. Scavarsi addosso col ritmo veloce del vagito, col ritmo lento dell’agonia. Scavarsi dentro per ritrovarsi, per vederla finalmente quella energia, quella luce possente e vitale che siamo noi stessi. © Carlo Becattini

Scavarsi dentro — Poesie Stralciate

Autore: yourborderline

lavorare fa male alla salute

1 commento su “Scavarsi dentro — Poesie Stralciate”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...