Indovina dove sono stata

Qualche aiutino: vista dall’aereo Alpi, fiera di febbraio importante per la moda durata 3 giorni….non posso dirti altro…in che città sono stata?

Annunci

Mamma di oggi

Mi capita spesso di sentirmi sbagliata o meglio di sbagliare nell’educare le mie figlie. Fin da piccole le ho trattate “da grandi” nel senso che ho sempre preso in considerazione il loro punto di vista, i loro bisogni, ho sempre chiesto la loro opinione, mi sono interessata a quello che provavano, ai loro desideri e alle loro necessità. Mi sono sempre confrontata con loro e ho sempre tenuto conto del loro pensiero, parlando loro, ascoltandole. Continuo a farlo ancora oggi che sono davvero “grandi” o comunque più grandi, ma spesso mi rendo conto che talvolta, la troppa “confidenza” che hanno con me, fa’ si che non mi rispettino abbastanza: hanno la risposta pronta, pensano di avere ragione a tutti i costi , senza farsi un esame di coscienza e non consapevoli della loro ancor poca esperienza. Mi sento a metà tra essere figlia di un’epoca in cui il rispetto era fondamentale e mamma di un’era in cui i ragazzi stentano a riconoscere l’autorità. Il mio obiettivo è non mollare continuando a confrontarmi con fermezza.

Zia Mordilla

Donna dagli occhi spenti

anima altrove

mente offuscata

fantasmi

paure

turbata da te stessa

dal tuo passato

dal tuo presente

dalla tua malattia

sofferenza visibile

nelle tue mani

rigide

nodose

nei tuoi arti inamovibili

nelle tue parole che non escono più

inanime

vegeti

attimi di lucidità

che ti colgono impreparata

e ti buttano nel tuo terrore

irriconoscibile

mentre i ricordi affiorano nei miei occhi

di te bella, intelligente, colta, elegante

ti guardo e non ti riconosco

dove sei finita mia adorata zia?

Viaggio per lavoro

Strana la vita, quando si dice che ognuno di noi si sceglie la propria strada ed è artefice della propria esistenza…sono d’accordo con questa idea ma alcune cose ( belle) tendono a reiterarsi, molto probabilmente perchè fanno parte del tuo io, della tua essenza. Per esempio, il mio primo lavoro mi portava ad essere fuori casa ogni settimana e in quelli successivi, pur essendo nel commerciale e quindi in teoria un impegno prettamente stabile in ufficio, alla fine, o per fiere o per andare a contattare clienti o per altre cose mi sono sempre dovuta spostare, per brevi periodi, fuori città. Anche questa settimana, pur avendo cambiato lavoro (spero per l’ultima volta) da circa un anno e mezzo, sono fuori per lavoro, un viaggio a …(lo indovinerete fra qualche articolo dove vi darò degli indizi per capire dove sono) e ne sono davvero felice…è vero che viaggiare per lavoro è ben diverso che farlo per piacere ma, è pur sempre, un aprirsi , un andare oltre, è un imparare , un conoscere che a me serve per non assuefarmi alla routine…che ne dici?

Frase

“Ci si innamora a prima vista ..Si ama strada facendo”. Vero, questo è il mio pensiero…il primo impulso, l’attrazione è quasi immediata ma il vero amore, quello incondizionato, è il sentimento che si consolida andando avanti insieme, condividendo, con pazienza e serenità la vita di tutti i giorni, camminando mano nella mano, accettando le diversità dell’altro, guardandosi negli occhi e sostenendosi l’uno con l’altra giorno dopo giorno, non solo durante il tempo sereno ma proprio durante i momenti di pioggia… per me è così e per te?