Mengo Music Fest

Quest’anno la XVesima edizione del  Mengo Music Fest, la manifestazione musicale e culturale organizzata dall’Associazione Music ad Arezzo, nata nel parco di Tortaia, si svolge nel centro storico di Arezzo dall’11 al 14 luglio, arricchendosi di contenuti. Tre le aree interessate dagli eventi: l’Arena Eden, piazza Grande e il Prato, dove sarà collocato il main stage per i concerti . I cantanti protagonisti: Carl Brave, Sorrowland, Spumante e Peter White e poi ancora i Fast Animals and Slow Kids, Diodato e Andrea Laszlo De Simone, Franco 126, Motta Zen Circus e tantissimi altri. Tutto gratuito Non solo musica ma anche Cult e Cinema , visite guidate alla città e animazione per i bimbi…ci vieni?

Mehndi

Sai che cosa è? E’ un termine hindi (detto anche mehandi, mehindi o mendi) che indica un tatuaggio temporaneo fatto con henné naturale rosso dipinto su mani e piedi. Un’altra esperienza che Gaia e le sue compagne di classe hanno vissuto in India!! Ti piace?

La bastarda di Istanbul

cappadocia-805624__340

Bellissima saga interculturale quasi tutta al femminile, dove cultura americana , turca e armena s’intersecano tra tragedia e ironia, risate e commozione. Magnifica pièce teatrale, interpretata da Serra Yilmaz e da tanti altri attori che hanno mantenuto inalterata la trama e il testo letterario ,interpretandolo con maestria e genialità. L’hai mai letto il libro a cui si è ispirata?

Case fantastiche nel mondo

architecture-1477041__340

Sto guardando un programma inglese che ti fa conoscere case stravaganti e uniche nel loro genere che hanno in comune il rispetto per l’ambiente e i costi elevatissimi :

  • casa nel deserto perfettamente integrata nel paesaggio
  • casa a 1665  metri di altitudine raggiungibile solo con la funivia
  • casa con tetto fatto con le ali di un aereo dismesso
  • casa nella foresta che si adegua agli alberi
  • casa acquario

Quale preferisci?

Mucha

mucha-1231606__340

Mucha, artista ceco , indissolubilmente conosciuto per i suoi manifesti, per la sua arte nelle strade che colorava i grigiori dei sobborghi cittadini, dando un tocco di magia e allegria pubblicizzando con i suoi posters vari articoli (dalle biciclette, alle saponette, alla cioccolata..). Utilizzava con maestria fiori, ornamenti, boccioli e arabeschi che facevano risaltare la bellezza di una donna posta al centro del manifesto , colpendo lo sguardo del consumatore e pubblicizzando così il prodotto. Grande maestro del’art nouveau e della moderna grafica.

Che ne dici?