Volontariato si o no?

volunteers-2353421__340

Il volontario è colui che svolge un’attività di aiuto e/o sostegno non a scopo di lucro. L’Italia, la Toscana in particolare, ha un alto “tasso” di  volontari che cercano di sopperire alle mancanze dello Stato in vari settori….non è che proprio per questo non si arriva ad avere una tutela da parte di chi ci governa?..:

Che ne dite?

Motto

one-way-street-582635__340

“Mi piace chi sceglie con cura le parole da non dire” Alda Morini….

Ma quanti pochi sanno ponderare ciò che è piu’ consono dire e quello che non è da dire…? Quante persone creano danni con parole inopportune al momento sbagliato? Quanti feriscono con frasi inappropriate e fuori luogo?….Ci vuole intelligenza, sensibilità e un pizzico di educazione ….

Che ne dici?

Segni zodiacali: curiosità

horoscope-96309__340

 

Tu di che segno sei? Ti riscontri in quello che ho scritto?

 

 

Fobia sociale vs timidezza

pet-423398__340

La fobia sociale o sociofobia è uno stato ansioso provocato dalla paura di essere giudicati negativamente da persone non familiari, per quello che si dice o che si fa. Il soggetto si sente inadeguato e teme di essere contestato per quello che è, per come è, ciò gli provoca panico anche anticipatorio e quindi cerca di evitare le situazioni sociali di relazioni interpersonali da lui temute (parlare in pubblico, andare ad una festa, sostenere un colloquio o un’interrogazione , ecc) Egli sa  razionalmente che la sua paura è esagerata ma è consapevole di non riuscire a controllarla.

La timidezza è un tratto della personalità che fa comportare la persona in maniera impacciata, insicura e la rende poco socievole, poco atta alle relazioni sociali. E’ un aspetto normale che caratterizza molti uomini e molte etnie a seconda dell’educazione e delle culture (per esempio il 60% della popolazione giapponese si considera timida, forse perchè per loro sbagliare è vergogna).

Tu? Ti consideri un timido o una timida?

 

 

 

Sensazioni

adult-1836322__340

I talent show ,così come vengono presentati, sembrano più che altro degli “ex-famosi show” o (come li chiamava la Gialappa’s band) “meteore”, cioè più che per i nuovi che devono emergere sembra che servano ai vecchi per rimanere sulla cresta dell’onda. Raramente vengono fuori dei talenti veri e propri, nonostante la visibilità che hanno e i protagonisti sono sempre e solo i “giudici”… Mah… Prendere un personaggio famoso  semi decaduto  o presunto tale e metterlo a giudicare, sembra quasi  creare una poltrona per un politico “trombato” alle elezioni… chissà se veramente si lasciasse decidere al pubblico forse in qualche modo si scoprirebbero davvero nuovi talenti? Viva la democrazia.

 

Precarietà

gymnastics-1156334__340

L’instabilità, l’incertezza mi rendono nervosa e soprattutto quelle subìte, quelle che non dipendono da me ma che sono causate da persone al comando sconclusionate, inconcludenti,viziate ed egoiste: decisioni dell’ultimo secondo al lavoro che ti cambiano l’iter giornaliero,  a cui devi per forza dire di sì per evitare ritorsioni o maltrattamenti, colleghe che per lecchinaggio lavorano gratis fino alle 20 di sera, mettendoti in cattiva luce con il capo, disposizioni dell’ultimissimo minuto che ti sconvolgono i piani.  Io sono un’idealista che ama la libertà incondizionata nel seguire il proprio talento, l’essere se stessi, dare il meglio di sè senza insicurezza, senza dipendere dagli umori degli altri, del proprio superiore che a seconda del piede con cui si alza cambia idea e ribalta tutto in un secondo. Mi sento fuori dal gregge e per questo fatico molto a sottostare a ordini impartiti a singhiozzo, senza una logica ben precisa che seguono una grande disorganizzazione mentale.

La mia domanda a tutti voi: come posso fare per riuscire a sganciarmi dal sistema?