GONG XI FAN CAI

Con il mio lavoro ho molti contatti con l’Oriente, la Cina in particolare Guangzhou e quindi riesco a vivere i loro momenti con intensità ..Parlo, chatto, mi confronto, sono andata a trovarli a casa e al lavoro. Oggi è il loro Capodanno che festeggiano in famiglia scambiandosi doni e mangiando piatti tradizionali seguendo tutte le loro superstizioni affinchè l’anno nuovo porti soldi e prosperità:  i piatti vengono infatti portati in tavola in base al loro significato profondo e seguendo un ordine preciso, per esempio il pesce simboleggia l’abbondanza (soldi e fortuna) e deve essere consumato per ultimo; i ravioli rappresentano la ricchezza e chi vi troverà una monetina di rame all’interno del ripieno avrà fortuna e ricchezza, gli spaghetti simboleggiano la felicità e lunga vita e così via. Per circa 20 giorni tutto si ferma scuole, lavoro..tantissime persone tornano ai loro paesi, dalle loro famiglie forse per non tornare più nelle grandi città, restando nel luogo d’origine. Sfilate, feste, fuochi d’artificio fanno da contorno alle danze del drago e del leone per culminare nella festa delle lanterne. Che dire se non GONG XI FAN CAI come augurio a te e a tutti noi?

Xantofobia

Questa fobia è la paura del colore giallo, di tutto ciò che ha questa tinta compreso il sole,i fiori gialli, le banane, i limoni, i canarini, le foglie che cambiano in giallo in autunno e anche la vernice gialla. Il colore cosiddetto “caldo”, ispirazione dei poeti , rinvia all’autunno, avvolgente , simbolo della saggezza può creare panico in molte persone. Lo sapevi?

Hypsters

Giovani alternativi, anticonformisti, cosiddetti bohémien, provengono da ceti medi/benestanti, amano la musica indie e alternativa, sono tendenzialmente pacifisti, ecologisti, prediligono i cibi “bio”, vegani. Essi si ispirano alla cultura degli hippies ma sono molto meno radicali, sono interessati a “schemi nuovi”, non convenzionali, scelgono di vestirsi con abbigliamento un po’ vintage, con grandi barbi curate e capelli tagliati in maniera asimmetrica per gli uomini e capelli medio lunghi per le donne, in corpi curati e sportivi. Amano muoversi con le biciclette come mezzi a “impatto zero”, leggono autori poco conosciuti e parlano di filosofia. Ti senti hypster?

Viva viva la Befana

Lo sai che, come Babbo Natale vive al polo Nord, anche la Befana ha la sua dimora? E si trova in Italia, in un pittoresco paesino marchigiano chiamato Urbania, noto per il record della calza più lunga del mondo (50 metri) e per la Festa della Befana con giochi, spettacoli, stand e più di 4000 calze appese per i vicoli del centro storico. Nei giorni 4,5 e 6 gennaio, la famosa vecchina accoglie i visitatori facendo vedere come si fa il carbone, come si tesse al telaio e raccontando storie fantastiche. Allora, anche se l’Epifania tutte le Feste le porta via, direi comunque viva viva la Befana…e tu?

Felice Santo Stefano

Auguri a me, Stefania , e a tutte le Stefanie e gli Stefano. Nome derivante dal greco “ghirlanda” , ovvero corona, incoronato..il primo martire lapidato per la fede dopo nove mesi dalla morte di Gesù..le persone che portano questo nome si contraddistinguono per il loro carattere affascinante, tagliente, senza peli sulla lingua.

Letterina a Babbo Natale

Ciao, ..il Natale si avvicina e non so se ti piace di più fare regali o riceverli . A me entrambe le cose: cercare regalini pensati appositamente per ogni persona a me cara mi stimola e mi rende felice, ricevere pensieri fatti con il cuore è altrettanto cosa gradita. Natale lo amo, l’ho sempre amato, per le luci, i colori, le musiche e l’aria che si respira. Mi piace vedere i nasi rossi per il freddo e le nuvolette di fumo che escono dalle bocche ridenti dei ragazzi e delle persone che, felicemente , vanno su e giù per il corso a cercare regali o a curiosare tra le bancarelle. Quando le mie figlie erano piccole , facevo scrivere loro la classica letterina a Babbo natale/ Gesù Bambino che facevo finta di imbucare e a cui seguivano le risposte fatte con lettere colorate e caratteri strani e in cui Babbo Natale faceva una sorta di riassunto dell’anno precedente con elogi e esortazioni a fare meglio…Tu? L’hai scritta la letterina a Babbo Natale quest’anno? Cosa gli hai chiesto?