Proverbio indiano

Non pregare quando piove, quando non hai pregato quando c’era il sole

Riconoscenza

La vita è un mistero che deve essere vissuto, non un problema da risolvere.
(Mahatma Gandhi)

Prendi la vita tra le mani

scrollandoti di dosso tutti i dubbi e le domande

e vivila davvero

respirandola in tutte le tue cellule

amandola con il cuore e la mente

riconoscente di poterlo fare

Stefania Spaziani

Sogno infranto

Fantasia, Farfalle, Funghi, Foresta, Insetti

Chi appartiene solo a se stesso non può essere abbandonato.” di David Leavitt

“Chi appartiene solo a se stesso non può essere abbandonato”

Sogni infranti di un amore nutriente

Ideali frantumati di un uomo sostanzioso

Desideri sfumati in una nuvola inconsistente

Visione eterea

Mai realizzata

Cuore dolorante

Io, con me stessa

Stefania Spaziani

Solo noi

Le Persone, Gruppo, Gli Amici, Colpo Di Pugno

Le notti bianche di Dostoevski

“Era una notte incantevole, una di quelle notti che succedono solo se si è giovani, caro lettore.” La luna faceva da padrona in un cielo terso e limpido illuminato dalle stelle che le facevano da contorno. Eravamo in cinque, leoni, liberi di percorrere tutto il territorio indisturbati, con dentro una voglia di correre, ruggire, con le nostre criniere al vento, forti della nostra potenza e del nostro vigore, inesauribile, incontenibile. Senza una vera e propria meta arrivammo ad una specie di laghetto e, senza regole, vi ci immergemmo completamente ridendo, schizzandoci, coperti solo dal nostro calore interno che ardeva nei nostri petti. Ci asciugammo alla bene meglio e, con i capelli ancora bagnati, giungemmo in un pub i cui muri sembravano tremare per il frastuono della musica alta . Entrammo e bevemmo tutta la notte, ballando come forsennati, sudati fradici, persi nelle nostre menti, lanciati verso un’altra dimensione dove niente e nessuno poteva toccarci e notarci. Eravamo noi cinque in mezzo ad una folla immensa che non vedevamo, non sentivamo..eravamo solo noi per sempre e niente e nessuno poteva rovinarci quel momento unico e solo nostro.

Stefania Spaziani

Vita amorevole

Bambino, Ragazza, Neonato, Bambina, Addormentato

Prendete l’incipit ed inseritelo nelle vostre composizioni“…. “Dove c’è amore c’è vita di Mahatma Gandhi

“Dove c’è amore c’é vita” che

Sboccia con gentilezza e sincerità

Come un fiore bagnato di rugiada mattutina

attorniato dal vagito musicale del piccolo

e dallo svolazzare leggero delle farfalle.

Danza amorosa e spensierata

augurio di affetto profondo e incondizionato.

Unione spirituale divina

legame filiale indissolubile

Nuova generazione

speranza futura migliore

Stefania Spaziani

Tepore risolutore

oppure “… risveglio, tepore, sorridere, mani, camminare…. mettete queste cinque parole nelle vostre composizioni poetiche, acrostico, racconto.

Mi risveglio nel tepore del tuo corpo

delle tue mani su di me

che mi proteggono, mi coccolano, mi amano.

Ti guardo sorridere impercettibilmente

mentre la tua mente vaga nei tuoi pensieri fissi

forse alla ricerca di una soluzione

o di una risposta appropriata

Ti bacio dolcemente

distogliendoti dalle tue intime riflessioni

Insieme possiamo camminare

fino all’infinità

Stefania Spaziani