Guarda quello che hai

Per me è difficile accontentarmi, in quanto il mio io mi porta spesso a vedere ciò che non ho, ciò che mi manca, ciò che non mi basta e questo mi turba e mi fà sentire incompleta, insoddisfatta, sempre alla ricerca di qualcosa. Mi esercito quasi giornalmente, ripetendomi: “guarda quello che hai, quello che ti è successo di bello oggi” e faccio l’elenco delle cose positive successe al momento. Mi serve, mi tranquillizza il cuore e mi apre la mente facendomi vedere davvero quello che ho, quello che mi serve davvero, ciò che mi basta per rendermi serena!! Talvolta però ricado nel cosiddetto “mal de vivre”..mi capisci?

Annunci

Stabilità

Dal dizionario: ” La presenza di requisiti tali da escludere l’eventualità o la possibilità di alterazioni o variazioni. ” Praticamente impossibile..la stabilità bisogna trovarla dentro di sè per poter affrontare i cambiamenti di quest’epoca senza regole, mutevole, dove regna la precarietà e l’incertezza, dove il certo è provvisorio e l’incerto è durevole. La stabilità, la costanza, la certezza sei tu, è il tuo cuore collegato alla tua mente nella solitudine del tuo essere…facile da dire difficile da fare, don’t you?

Multitasking

Noi donne, moderne e antiche, siamo state programmate , chi più chi meno, a svolgere più attività contemporaneamente. Questo comporta una mente programmatrice molto sviluppata per ottimizzare i tempi e diminuire il dispendio di energia, idee chiare nel dare la giusta priorità ed importanza alle cose da fare. Questo sia nel lavoro che in casa…se ben organizzate l’ansia diminuisce e tutto si svolge senza intoppi..negativo è il non spegnere quasi mai la mente e la stanchezza che ti sommerge a fine serata. Che ne pensi?