Memoria

Secondo il Journal of Neuroscience, respirare col naso aiuta la memoria. Per esempio, quando stai parcheggiando l’auto e sai che, molto probabilmente, ti dimenticherai dove l’hai messa, se respiri con il naso mentre visualizzi la posizione ritroverai la tua auto senza problemi….Che ne pensi?

Annunci

Lercio

Non è una cattiva parola, nè una sconveniente bensì un giornale online di notizie fake che fà ridere i giovani di oggi con notizie che nascono da una verità reale e la raccontano mettendola in ridicolo e in satira…(“guarda Patti Pravo a Sanremo : bambino non dorme da tre giorni”, “Cane di Alberto Angela, scava in giardino e trova il Sacro Graal”, “attore non si presenta al provino per il ruolo di Godot e ottiene la parte”, …)…lo conosci?

Mamma di oggi

Mi capita spesso di sentirmi sbagliata o meglio di sbagliare nell’educare le mie figlie. Fin da piccole le ho trattate “da grandi” nel senso che ho sempre preso in considerazione il loro punto di vista, i loro bisogni, ho sempre chiesto la loro opinione, mi sono interessata a quello che provavano, ai loro desideri e alle loro necessità. Mi sono sempre confrontata con loro e ho sempre tenuto conto del loro pensiero, parlando loro, ascoltandole. Continuo a farlo ancora oggi che sono davvero “grandi” o comunque più grandi, ma spesso mi rendo conto che talvolta, la troppa “confidenza” che hanno con me, fa’ si che non mi rispettino abbastanza: hanno la risposta pronta, pensano di avere ragione a tutti i costi , senza farsi un esame di coscienza e non consapevoli della loro ancor poca esperienza. Mi sento a metà tra essere figlia di un’epoca in cui il rispetto era fondamentale e mamma di un’era in cui i ragazzi stentano a riconoscere l’autorità. Il mio obiettivo è non mollare continuando a confrontarmi con fermezza.

Allerta meteo

Scuole chiuse, cittadinanza allertata..ansia da neve..in attesa di questi fiocchi che bloccano strade, famiglie, negozi, trasporti pubblici e lavoro…Io che abito in provincia di Arezzo sono in attesa di eventi catastrofici previsti tra la nottata di lunedì sera e mercoledì che però non si sono ancora verificati. E’ possibile che una cittadina vada in tilt prima di andarci? Forse è il caso di affidarsi alle previsioni astrologiche …..

App

La tecnologia è sempre super aggiornata…ogni giorno nuove invenzioni, nuovi modelli, nuove idee..si avanza, si migliora per ottimizzare i tempi, le risorse umane, per rendere tutto veloce, essenziale..le app, ovvero applicazioni informatiche su dispositivi mobili, ben rappresentano questo mondo : funzionalità limitate , leggere, mirate ad una determinata funzione, a portata di mano (o dito) hanno superato l’utilizzo del web su pc…ti rendono però un po’ schiavo ..o no?

Canzone nella testa

read-515531__340

E’ da un paio di mesi che mi trovo a canticchiare tra me e me una vecchia  canzone di Adriano Celentano: “E intanto il tempo se ne va , i sogni e le preoccupazioni, si cresce in fretta alla tua età non me ne sono accorto prima…” dedicata a sua figlia quindicenne, era un motivetto che ben mi si addiceva, in quanto a quell’epoca ero in piena adolescenza ..Il tempo se ne va e te ne accorgi quando è passato, i figli crescono e sono un po’ l’orologio per rendertene conto. Quindici anni, un’età in cui spaccheresti il mondo, ti senti forte fisicamente, alla ricerca di un non so che che ti senti dentro. Bellezza, ribellione e gioventù sbocciano e ti senti pronto per il futuro…..ma, come dice  la canzone “e tra poco la sera uscirai, quelle sere non dormirò mai”..provare per credere!!!