La bastarda di Istanbul

cappadocia-805624__340

Bellissima saga interculturale quasi tutta al femminile, dove cultura americana , turca e armena s’intersecano tra tragedia e ironia, risate e commozione. Magnifica pièce teatrale, interpretata da Serra Yilmaz e da tanti altri attori che hanno mantenuto inalterata la trama e il testo letterario ,interpretandolo con maestria e genialità. L’hai mai letto il libro a cui si è ispirata?

Annunci

Canzone nella testa

read-515531__340

E’ da un paio di mesi che mi trovo a canticchiare tra me e me una vecchia  canzone di Adriano Celentano: “E intanto il tempo se ne va , i sogni e le preoccupazioni, si cresce in fretta alla tua età non me ne sono accorto prima…” dedicata a sua figlia quindicenne, era un motivetto che ben mi si addiceva, in quanto a quell’epoca ero in piena adolescenza ..Il tempo se ne va e te ne accorgi quando è passato, i figli crescono e sono un po’ l’orologio per rendertene conto. Quindici anni, un’età in cui spaccheresti il mondo, ti senti forte fisicamente, alla ricerca di un non so che che ti senti dentro. Bellezza, ribellione e gioventù sbocciano e ti senti pronto per il futuro…..ma, come dice  la canzone “e tra poco la sera uscirai, quelle sere non dormirò mai”..provare per credere!!!

Sfuggire

newspapers-444447__340

In questa società orientata alla produttività e all’efficienza , al fare, chi è “multitasking” è  l’esempio di perfezione occidentale: occupare il tempo con mille attività facendosi aiutare dalla tecnologia per dimezzare i tempi, fare più cose contemporaneamente, non avere tempo. Molto probabilmente questa scelta “serve” per non pensare, per sfuggire a se stessi, alle proprie ansie e paure. Il crearsi degli spazi senza tempo nè spazio, il collegarsi ai ritmi della natura, respirare in noi stessi serve a ritrovare la nostra spiritualità che viene giorno per giorno inglobata dalla quotidianità….Difficile riuscirci ma io ci sto provando e i risultati non mancano.Tu fai qualcosa per te stesso?

Mai dire “ti conosco”

mental-health-3337026__340

Mai dire “tanto ti conosco” e lasciar andare , dando per scontato il proprio partner. Non potrai mai comprendere fino in fondo l’altra persona , puoi intuirla, capirla, ma non percepirla davvero. Ogni giorno occorre reinventare, rinnovare il rapporto, qualunque esso sia, perchè ogni anima muta, si evolve, cambia…ha le sue esigenze, difficoltà, desideri e se si sente lasciata da parte potrebbe allontanarsi definitivamente.

Che ne dici?