Voltarsi

Prendete l’incipit “…. ““Quando non si può tornare indietro.”.…” di Paulo Coelho

Andare

avanti voltandosi

indietro solo per

non rifare gli stessi

errori

Stefania Spaziani

Vita

 Inserite nelle vostre composizioni oppure prendete spunto da questa citazione “Un uomo che osa sprecare anche solo un’ora del suo tempo non ha scoperto il valore della vita” di Charles Darwin

Vita

Incredibilmente appassionata

Tormentata essenza ciclica

Attesa passiva inutilmente proficua

!

Stefania Spaziani

Morbido cotone

Prendete l’incipit oppure lo spunto da questa frase ” Tutti ubriachi di canzoni e di allegria……”, tratto dalla canzone ” Fiore di maggio” cantata da Fabio Concato

E cantiamo e balliamo senza pensieri

lasciandoci andare alle note sonore della vita ritmate

dai nostri sorrisi e dai nostri piedi che si muovono senza tregua

seguendo i suoni soffusi e delicati

della musica avvolgente

che ci coccola in un guscio di morbido cotone

Stefania Spaziani

ahhhhhh

Un club degli amanti delle barzellette. Tutte le barzellette sono catalogate con un numero e tutti i vecchi membri le conoscono. Uno grida:
– Cinque!
Una risata generale. Un altro:
– Ventiquattro!
Ancora una risata generale. E’ presente anche uno nuovo, è la sua prima riunione. Visto che è sufficiente dire il numero della barzelletta, decide di provare anche lui:
– Diciotto!
Silenzio di tomba, nessuno ride. Gli si rivolge uno dei vecchi membri:
– Collega, non importa la barzelletta, è importante come si racconta.

Svolta decisiva

oppure “… sproloquio, smargiasso, mellifluo,incessante, girandolare…. mettete queste cinque parole nelle vostre composizioni poetiche, acrostico, racconto.

Un giorno, durante il mio incessante girandolare senza una precisa meta, incontrai un mellifluo smargiasso, borioso millantatore che, con il suo fastidioso sproloquio inconcludente , mi fece decidere di tornare sui miei passi e di non muovermi più se non per una ragione concreta .

Stefania Spaziani

Nebbia rivelatrice

Prendete l’incipit “…. ““Sogno la nebbia e l’umido delle sere d’aprile.”.…” tratto dalle Confessioni di un teppista di Sergej Esenin

“Sogno la nebbia e l’umido delle sere d’aprile”

che ti entrano dentro

inebriandoti di quel profumo indicibile

che ti riporta a tempi e luoghi sconosciuti

che ti fa sognare spazi lontani

che ti fa credere di vedere immagini reali.

Tutto sfumato

per rendere l’irreale apparentemente vero e tangibile

Nebbia rivelatrice, ma dove sta il vero?

Stefania Spaziani

Occhi acrostico

Inserite nelle vostre composizioni oppure prendete spunto da questa citazione “Un vero viaggio non è cercare nuove terre ma avere nuovi occhi” di Marcel Proust.

Occhi per vedere davvero,

Cuore per sentire profondamente,

Coraggio per seguire la strada giusta,

Ho sentimenti forti e saldi,

Innati e determinati ad arrivare alla meta.

Stefania Spaziani