Mushkil Gusha

stairs-1458533__340

Conosci la La Storia di Mushkil Gusha?

Parte V

…..«Molto bene!» disse la voce, poi chiese al vecchio taglialegna di chiudere gli occhi e di salire, come se ci fosse una scala. «Ma non vedo alcuna scala!» protestò il vecchio uomo. «Non importa, fa come ti ho detto.» Il vecchio uomo fece ciò che gli era stato detto. Appena chiuse gli occhi si ritrovò in piedi e alzando il piede destro sentì che sotto c’era qualcosa come un gradino. Cominciò a salire ciò che sembrava una scala. Improvvisamente tutta la rampa cominciò a muoversi, molto velocemente, e la voce disse: «Non aprire gli occhi fino a che non ti dirò di farlo.»

Dopo poco, la voce disse al vecchio uomo di aprire gli occhi.
Quando lo fece si ritrovò in un posto simile al deserto, con il sole che batteva su di lui. Era circondato da mucchi e mucchi di…

View original post 111 altre parole

Serpente

Questa notte ho fatto un sogno strano : ero sdraiata per terra, prona, e mi sentivo toccare dall’alto da un qualcosa che scivolava freddamente, penzolante..non vedevo cosa fosse ma percepivo chiaramente il pericolo. Interveniva a quel punto il mio fidanzato Luca che si sostituiva a me in quanto in grado di “gestire” quello che poi capivo essere un serpente costrittore…cosa vorrà dire? So che il serpente rappresenta, nei sogni, il male, la seduzione , la tentazione che in aspetti e gradazioni differenti, si insinua in maniera subdola nelle pieghe della vita di ciascuno  di noi per colpirlo negli affetti e degli interessi più vitali. Esso è simbolo protagonista del destino dell’uomo e, preso nel senso più ampio, è creazione, rigenerazione e adattamento ma, allo stesso tempo distruzione o autodistruzione. Che ne pensi?

Ciaone

Ciao Giugno, mese dell’estate , del Sole e della libertà. Derivante da Giunone, moglie di Giove, 6° mese dell’anno, primo dell’estate e/o primo dell’inverno (a seconda dell’emisfero in cui ci si trova), dove il caldo ti asciuga le ossa e ti abbronza la pelle, dove la luce è duratura e rende felici gli animi..ciao giugno al prossimo anno.

Mushkil Gusha

away-1548326__340

Conosci la La Storia di Mushkil Gusha?

Parte IV

….. Ora, il taglialegna, poiché aveva freddo ed era affamato e stanco, il mattino seguente si svegliò molto, molto presto: molto prima che ci fosse la luce. Sedette, e si guardò intorno, ma non poteva vedere niente. E poi accadde una cosa strana.

Il taglialegna credette di udire una voce che diceva: «Presto, presto! Lascia la tua legna e vieni da questa parte. Se hai molto bisogno e vuoi un po’ di più, devi avere del cibo delizioso.» Il taglialegna si alzò e camminò in direzione della voce. E camminò e camminò, ma non trovò niente. Ora aveva ancora più freddo ed era più affamato e stanco che mai, e si era perso. Era stato pieno di speranze, ma questo non sembrava lo avesse aiutato. Si sentiva triste, e voleva piangere, ma realizzò che piangere non lo avrebbe aiutato, quindi si…

View original post 99 altre parole

Mushkil Gusha

Piante Fede 071

Conosci la La Storia di Mushkil Gusha?

Parte III

….. Quindi il taglialegna pensò fra sé: “Ormai è piuttosto tardi per andare in città. Ritornerò quindi sulle montagne e taglierò un altro fascio di legna, che porterò a casa, così domani ne potrò portare un doppio quantitativo al mercato.”
Per tutto il giorno il vecchio uomo sfacchinò sulle montagne tagliando legna.

Quando infine giunse a casa con la legna sulla spalle, era sera.
Mise giù il fardello dietro la casa, e bussò alla porta «Figlia, figlia, apri la porta. Sono stanco e non ho mangiato niente tutto il giorno. Ho due grandi fasci di legna che spero di poter portare al mercato domani. Stanotte devo dormire bene così che possa essere forte domani.» Ma non ci fu risposta, perché la giovane ragazza al ritorno a casa si era sentita assonnata, aveva fatto da mangiare per sé, ed era andata a…

View original post 70 altre parole

50 anni

Ebbene sì…sono 50..mezzo secolo..mica pochi ma nemmeno tanti se penso che ci sono persone centenarie…quando ero piccola pensavo che le persone dai quarant’anni in su fossero “vecchie” …ora non lo credo. Mi sento la Stefania di sempre, un po’ più rotondetta, con i capelli sale e pepe, un po’ più disincantata, con un bel bagaglio di esperienza (ancora da incrementare naturalmente) , energia da vendere, determinazione e nuove idee da sviluppare… chi mi ferma?