Normale follia

Tema per Mercoledì 10 e Giovedì 11 Marzo 2022. Prendete spunto, mettete l’incipit insomma fate quello che vi si addice di più

Quando si ha a che fare con i pazzi, il metodo migliore è fingere di essere sani.

Hermann Hesse

Follia, instabile

giocosa normalità

deviata da euforia indotta

per superare paure

per raggiungere luoghi inesistenti

Pazzia, solitaria

dove la mente gira

infondendo confusione

dando spazio alla creatività,

alle passioni più oscure

Stranezza, ragionevole

disperata assennatezza

per vivere il proprio alter ego

lontano dalla vita reale o no?

Stefania Spaziani

Unisono

oppure “….Tu sei la mia follia e la mia saggezza.” di Henrik Nordbrandt, incipit tratto dalla poesia Tu sei il mio amore

“…Tu sei la mia follia e la mia saggezza”

la mia dissennatezza e la mia ragionevolezza

la mia pazzia e il mio raziocinio

la mia insania e la mia sapienza

il mio eccesso e il mio equilibrio

l’odio e l’amore

tu sei l’unisono dei contrari

Stefania Spaziani

Follia amorosa (acrostico)

Prendete l’incipit oppure lo spunto da questa frase ” Lascia che la tua follia si fonda con la mia” tratta dalla canzone Purchè tua di Emma Marone

Follia pura, illogica

Onda amorosa prorompente, impulsiva

La nostra danza non

Lascia dubbi: non è altro che

Insensatezza divertente nell’

Abbandono completo di ogni criterio razionale

Stefania Spaziani

Poeta

Da Pablo Neruda:”La pazzia, una certa pazzia, va molte volte a braccetto con la poesia”

Follia, estro, scintilla

poeta maledetto, epico, cavalleresco

creatore di rime, di immagini, di volti.

Ideatore di concetti, di ritratti, di innovazioni.

Con la penna dai vita ai sentimenti, alle emozioni

Concretizzi le percezioni, gli impulsi più reconditi.

Vivi nel tuo mondo fatto di idee, di intuito, di percezioni

Ti blocchi, mentre la mente e il cuore viaggiano

alla ricerca della fiamma che ti brucia dentro

da circoscrivere e concretizzare sul foglio bianco.

Segui le tue intuizioni e rendile parole,

stelle comete e arcobaleni per scalfire

gli animi di chi ti legge.

Stefania Spaziani