In un istante il futuro

Prendete l’incipit oppure lo spunto da questa frase ” …Ti fermerai sognando “, tratto dalla canzone Avrai cantata da Claudio Baglioni

Quando il cielo si apre ai tuoi occhi

il vento leggero gioca con i tuoi capelli

le nubi danzano nascondendo a sprazzi il sole

gli alberi spogli proiettano le loro ombre scarne sul terreno

ecco che ti senti davvero libero.

Fermo per un istante infinitesimale

sei padrone di te e dei tuoi sogni

senza vincoli nè catene.

Solo con la natura che ti fa da contorno

solo con te stesso e la tua anima

che vibra all’unisono con gli animaletti del bosco.

I desideri diventano immagini reali

da ascoltare e toccare con le mani,

si concretizzano tra le tue dita

mentre un sorriso si apre sulle tue labbra.

Il futuro si apre davanti a te.

Stefania Spaziani

Le sourire est la joie (petit onze)

Inserite nelle vostre composizioni oppure prendete spunto da questa citazione “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso ” di Charlie Chaplin

Sourir

donne de

la joie à

chaque instant de la

journée

Stefania Spaziani

Una Pasqua un po’ diversa

Questa grande calamità che ha coinvolto tutto il mondo, tutti i popoli, tutti noi, ha dato un altro risvolto alla nostra quotidianità: oltre all’abbassamento dell’inquinamento, al ritorno di animali in luoghi inaspettati, questa sofferenza fisica dolorosa non è casuale e ci dà l’opportunità di imparare a vivere e a gioire di ciò che abbiamo, di stare nel qui ed ora, di sorridere al nuovo giorno, di essere felici passando una giornata a giocare con i propri figli, di cucinare o pulire con amore, senza fretta, senza isterismi. Ringrazio davvero per la fortuna di aver passato una Pasqua un po’ diversa dal solito ma che mi ha riempito il cuore di vera coesione, di forte affetto, divertendomi con poco, senza sentire il bisogno di uscire o voler essere da un’altra parte, onorata della tranquillità della mia casa e dei miei familiari, beata dell’amore dei miei cari e della ritrovata pace tra le mura domestiche tanto familiari ai miei nonni, tanto estranea a noi.

Stefania Spaziani

Felicità

Che cosa è per te la felicità? Soldi che sono fondamentali ma non essenziali se non condivisi in una realtà serena e che ci completa? Un buon lavoro? Una famiglia o? Un patner ? Amici? Per sentirsi appagati, soddisfatti, per svegliarsi al mattino con la voglia di fare , di cambiare, serve altro. La felicità è effimera proprio perchè è un raggiungimento di un obiettivo , di un risultato, di un’aspettativa . Prendendo come esempio i bambini, la gioia, la serenità dell’anima si raggiungerebbe senza problemi: loro non cercano alcun risultato bensì, quello che incontrano, lo esplorano, lo vogliono conoscere per il solo fatto di approfondirlo, per il piacere di esplorarlo. Ciò che blocca la felicità sono i sentimenti quali il senso di colpa, la vergogna, l’autosvalutazione, la tendenza a vedere il problema fuori da sè pensando che siano gli altri a sbagliare. Per raggiungere la gioia, la serenità, bisogna concentrarsi coltivando il proprio sè interiore, cercando di avere atteggiamenti garbati e gentili, annullando così l’insonnia, i pensieri negativi, le elucubrazioni mentali e fomentando la voglia di vivere, la capacità di affrontare le avversità, la vita in genere.