Notturno acrostico

 Prendete l’incipit “…. ““Nelle sabbie del letto ti agiti sognando”.…” di Jacques Prevert tratto da “Sabbie mobili””Nelle sabbie del letto ti agiti sognando”Occhi semi aperti, labbra socchiuseTenebra e oscuritàTepore e mitezzaUnico svagonotturno interrotto da fantasmi e

Ricordi mescolati insieme nel giaciglio

Nido, dimora serena ed intima

Origine d’infanzia e reminiscenza.

Stefania Spaziani