Spiegazione per l’articolo precedente

beans-3259013__340

“Idem con patate significa  “lo stesso come già detto poc’anzi”, “come sopra”. Sembra che questo modo di dire derivi da una barzelletta che racconta di una famiglia povera ed analfabeta che per una volta potè permettersi di andare al ristorante. Il padre, non sapendo leggere, scelse a caso dal menu e si vide arrivare un piatto di fagioli. La moglie , sentendo al signora del tavolo vicino che ordinando “idem con patate” indicava il pollastrello che stava addendando il suo commensale, pensò di fare lo stesso..e si vide arrivare il solito piatto di fagioli.

 

 

Giovane e ottimista

 

panda-151587__340

Filippo Ongaro, direttore dell’Istituto di medicina rigenerativa e anti-aging Ismerian, suggerisce 5 idee per mantenersi giovani e ottimisti: 1)immergersi nella natura aiuta sulle emozioni, 2)abbracciare le persone che si amano stimola la produzione di ossitocina,   3)tapparsi le orecchie per non sentire lamentele, disgrazie e negatività, 4)scegliersi gli amici giusti che tirano fuori il meglio di sè, 5)praticare il non giudizio, osservando semplicemente le cose per come sono.

Che ne dici?

Quadretti o righe?

typewriter-1726000__340

Lo sapevate che se siete una mente a quadretti siete razionali, senza emozioni, obiettivi, pratici? In un quadretto infatti si puo’ scrivere un solo numero o carattere, quindi è come dividere la realtà in porzioni precise, sicure , è come programmare con certezza quello che ci sta intorno, classificare, sintetizzare.  Una mente a righe è emozione, sentimento, se trasportata dall’emotività puo’ non essere lucida, le righe danno la possibilità di scrivere frasi con lunghezza variabile, sono incerte, lasciano spazio alla fantasia, alla creatività..si ricordano facilmente.

Secondo te qual è la via di unione tra i due?

 

Comunione e Cresima

communion-2189774__340

I due sacramenti che provano l’appartenenza alla chiesa, l’uno, con l’iniziazione al diritto di ricevere l’eucarestia e l’altro che conferma la definitiva appartenenza alla stessa, talvolta, non sembrano avere un significato che vada oltre una riunione di famiglia, un momento per ricevere regali e, per la modalità in cui spesso si svolge, un ‘importante occasione promozionale e  di “marketing” per le parrocchie, che si assicurano un certo seguito da parte dei ragazzi, almeno fino ai 13 anni circa… per il resto discorsi vuoti o prediche di carattere generale  che rimandano ad un modello ormai sorpassato, fatti a persone separate costrette per quel giorno a ritrovarsi tutti facendo finta che siano ancora una famiglia… Mah!

Per i ragazzi : “finalmente non dovremo più andare a messa e a catechismo…!!”

Notizie commentate o dati statistici?

art-supplies-957576__340

Siamo abituati ad ascoltare e guardare le notizie così come vengono impacchettate e ripetute, sempre le stesse in tutte le reti televisive, con poche possibilità di sentire una voce contraria e soprattutto poche possibilità e poca voglia di verificare i dati che ci vengono trasmessi. La teatralità e l’immagine che i notiziari divulgano sono più accattivanti della realtà dei dati spogli e nudi che, ad esempio, le statistiche dell’ ISTAT o le immagini di qualche blogger o qualunque altra fonte meno diffusa  possano riportare. Quindi l’insistenza, il bombardamento continuo fanno di una notizia una verità… ma perché non possiamo mettere in una casella di “spam”le cose che non ci piacciono o che ci hanno stancato, come le telefonate dei call center più aggressivi? Perché non cerchiamo le notizie migliori come facciamo per le utenze domestiche, ad esempio?

Tu le cerchi le notizie o ti accontenti di quelle preconfezionate?