Il cibo come medicina

stones

Anche se come titolo sembrerebbe scontato, vorrei condividere con tutti voi una lettura molto interessante: “Il medico di se stesso” di Noboru B. Muramoto , un manuale che ci fornisce un approccio diverso dalla medicina convenzionale occidentale e che ci aiuta a capire il nostro corpo e il funzionamento degli organi. L’introduzione parla della teoria dello Yin e dello Yang e fornisce anche indicazioni generali per curare molte malattie e per risalire all’organo malato da semplici indizi. Rispetto alle  manovre di pronto soccorso “ordinario” che  siamo abituati a vedere ogni giorno, i consigli che questo libro dà ,portano a curarsi e a eseguire atti salvavita che sembrano quasi impossibili: partendo da segnali che il nostro corpo manda, vengono capite le malattie e curate eliminando o introducendo i  cibi giusti per la cura. Un altro aspetto molto interessante è la spiegazione di come  effettuare un’ autodiagnosi cercando di stimolare le reazioni di difesa  corporea. E’ un metodo che porta al riequilibrio del corpo partendo dall’alimentazione e dalla interpretazione dei sintomi che una persona si sente. Un ” fai da te ” insomma, in controtendenza con i moderni metodi farmacologici che  si svelano semplicemente come strumenti nelle mani di pochi che tendono ad arricchire solo se stessi.

Annunci

Autore: yourborderline

lavorare fa male alla salute

8 thoughts on “Il cibo come medicina”

  1. Se sto male, vo dal dottore! 😉
    Per quanto abbia un fisico forte magari, non è esente da star male se succede.
    Avendo studiato alimentazione si, mangiare sano fa bene a mente, corpo e spirito (per chi crede allo spirito) ma se qualcuno cade e perde i sensi o peggio, meglio chiamare il 118.

    Mi piace

  2. Sono sempre esistiti i cibi per ricchi e quelli per poveri e a questi si associavano le diverse malattie: gotta, pellagra ecc. Il cibo contribuisce all’armonia corporea e dell’anima.Si parte da questa consapevolezza e a poco a poco si intrapprende una via che è … una lunga strada. A secondo dell’impegno che mettiamo ci porta vicino e a volte lontano. ..

    Liked by 1 persona

  3. Essendo lo scrittore giapponese ha invertito i concetti della Medicina Tradizionale Cinese, da cui deriva (MTC), ovvero Yin e Yang… quindi crea confusione quando uno si approccia a questa.
    C’è Scuola TAO a Milano e Bologna dove fanno corsi di Alimentazione secondo la MTC.

    Liked by 2 people

    1. Personalmente ho letto solo questa pubblicazione e non conoscendo l’mtc non so se sia meglio o peggio della macrobiotica. .. ma penso che si possa partire da una base comune e poi sviluppare altre teorie. ..

      Liked by 1 persona

      1. La base “comune” è la MTC da cui i giapponesi hanno attinto, come anche il tè e l’arte.
        Il discorso, dal mio punto di vista abbastanza grave che vengono considerati di Yin, quindi Freddi, alimenti che sono invece Caldi.
        Es: le spezie i macrobiotici li considerano Yin e, invece, secondo la MTC scaldano (pensa al pepe e al peperoncino anche noi occidentali diciamo che scaldano…).
        Se tu guardi questo link ti sarà più chiaro quello che voglio dire:
        http://www.laviamacrobiotica.it/tabella-degli-alimenti-yin-yang/

        La classificazione degli alimenti, secondo la MTC, è completamente diversa e rispecchia di più la nostra cucina Mediterranea.
        Vedi questi 3 link:
        http://www.benessere.com/dietetica/diecin/intruduz.htm

        http://www.giuliaboschi.com/wp-content/uploads/2014/06/Pagine-da-Tesi-Magistrale-Michela-Mollo_web02.pdf

        http://www.mybestlife.com/ita_salute/medicinalternative/Alimentazione_dietetica.htm

        Buona alimentazione a tutti 🙂

        Liked by 1 persona

        1. Diciamo che tra il mc donald e la macrobiotica c’è una grossa differenza . Il concetto era quello di mangiare più sano. Da ora mi informerò sulla mtc. .. ma non sono un integralista neanche sul cibo. . .

          Mi piace

I commenti sono chiusi.